Guide WindowsGuide

Errore all’avvio: non è stato possibile accedere al tuo account

Soluzione se Windows non carica il profilo utente

È stato eseguito l'accesso con un profilo temporaneo in Windows 10?

Se tenti di accedere a Windows 10 e ricevi il messaggio di errore “Non è possibile accedere al tuo account” oppure viene visualizzata una notifica del centro notifiche in cui è scritto “Hai eseguito l’accesso con un profilo temporaneo”, in Windows, per l’accesso, verrà creato un profilo temporaneo. Nota:Tutte le impostazioni o i nuovi file creati all’interno del profilo temporaneo verranno rimossi dopo la disconnessione, quindi è importante provare a risolvere il problema riavviando il PC o con la procedura seguente.

Il messaggio Hai eseguito l’accesso con un profilo temporaneo o Non è possibile accedere al tuo account può comparire per diversi motivi in Windows 10 e impedisce l’accesso con l’account utente.

Windows 10 mantiene tutte le preferenze e le impostazioni in un profilo utente. Il profilo utente si trova nella cartella C:\Users\(nome utente). Include tutte le impostazioni dell’account, ad esempio lo sfondo del desktop, lo screen saver, le opzioni di Esplora file e qualsiasi altra opzione e ovviamente i dati del profilo stesso.

Soluzione 1: Riavviare in modalità provvisoria

Avviare Windows in modalità provvisoria

La modalità provvisoria di windows  è una speciale modalità dove il sistema carica solo un set minimo di driver e servizi permettendo il recupero del sistema qualora qualche driver o software non permetta l’avvio.

Per avviare windows 10 in modalità provvisoria ti rimanado a questo articolo:

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria con rete

Modificare le impostazioni del profilo utente dal registro di windows

Avviato il sistema operativo in modalità provvisoria come descritto in precendenza possiamo avviare l’editor di registro di windows, per farlo andiamo su esegui o premere il pulsante Windows + R e digitare nel menu regedit .

“Il Registro di sistema di Windows è la base dati, come una sorta di diagramma ad albero, dove vengono memorizzate ed aggiornate le informazioni del sistema operativo del computer, delle applicazioni installate sul computer, dei drivers e delle “personalizzazioni” fatte da chi usa il computer.”

Spostiamoci nel seguente percorso HKEY_LOCAL_MACHINE > SOFTWARE > Microsoft > Windows NT > CurrentVersion > ProfileList .

Aprendo le cartelle S-1-5 e fare doppio clic sulla voce ProfileImagePath per scoprire a quale account utente si riferisce (se il nome della cartella termina con .bak o .ba ed esiste un profilo con percorso temp elimatelo e rinominate quello bak).

Adesso fare clic sulla voce “State” e modificare i dati Valore su 0 e fare clic su ok.

profilo windows regedit

Chiudere il registro e provate a riavviare il computer.

Soluzione 2: Attivare un altro utente Amministratore e verificare i permessi sul profilo utente

La soluzione prevede la creazione di un nuovo utente locale Amministratore sul sistema windows 10, potete farlo dal pannello di controllo o impostazioni utente.

In alternativa potete attivare l’utente Administrator nascosto e disattivato di default seguendo questa procedura:

  1. Aprire come amministratore il prompt dei comandi/PowerShell come amministratore cliccando con il pulsante destro del mouse sul menu Start o premendo i tasti Windows e X insieme e scegliendo l’opzione appropriata dal menu che appare

  2. Digitare il seguente comando e premere il tasto Invio:

    net user administrator /active:yes

  3. Una volta riavviato il PC, sarà disponibile un nuovo account denominato Amministratore. Accedere all’account

Una volta terminata la risoluzione dei problemi, sarà possibile rimuovere questo account dalla schermata di accesso utilizzando la seguente procedura:

  1. Aprire una finestra del prompt dei comandi/PowerShell come prima

  2. Digitare il seguente comando e premere il tasto Invio:

    net user administrator /active:no

Una volta entrati con l’utente Amministratore, spostiamoci sulla home directory del profilo e clicchiamo proprietà per modificare i diritti su questa directory sottodirectory e file.

Per impostazione predefinita, qualsiasi account amministrativo può assumere la proprietà di un file o una cartella in Windows.

Fate clic destro sul file o sulla cartella e selezionare “Proprietà” dal menu contestuale.
Nella finestra Proprietà, passate alla scheda “Sicurezza”, quindi fate clic sul pulsante “Avanzate”.
Si aprirà la finestra “Impostazioni avanzate di sicurezza”: fate clic sul link “Cambia” accanto al proprietario indicato.

Dalla finestra che si apre andate nella casella “Immettere il nome dell’oggetto da selezionare” e digitare il nome dell’account utente, quindi fare clic sul pulsante “Controlla nomi”. Se è stato digitato un nome valido, dovrebbe comparire il percorso completo del nome utente con il nome del PC prima di esso. A questo punto è possibile fare clic sul pulsante “OK”.controlla nome utente windows.

 

Aspettate che la procedura venda completata, nel caso ricontrollare le voci del registro riportate nella prima soluzione sopra.

Reballing Catania

Sono un Tecnico informatico con esperienza ultradecennale, l'elettronica sin da piccolo è stata sempre la mia passione e ancora oggi cerco di aggiornarmi costantemente! La mission di Reballing Catania è di offrire le conoscenze e la nostra professionalità acquisita per risolvere qualsiasi problema al tuo Computer, ufficio o studio. Offriamo anche delle guide utili sul nostro sito.

Articoli Correlati