GuideInternetSicurezza

Nuove Email Truffa – Spamming a scopo estorsivo

L’email ricevuto recita cosi:
“Ciao cara vittima. Ti scrivo perché ho installato un malware sul sito web dei siti porno che hai visitato. Il mio virus ha preso le tue informazioni personali e ha acceso la tua fotocamera che ti ha ripreso…..se non paghi 580 € in Bitcoin diffonderò il video ai tuti i tuoi contatti….”

Questa nuova attività di “estorsione” attraverso il massivo invio di email a ignari malcapitati, e finalizzato a gettarci nel panico ed indurci a pagare in cryptovaluta il prezzo della “non pubblicazione del video” inesistente. Gli hacker con delle tecniche di social engineering acquistano enormi quantità di email che poi utilizzano o “acquistano” per l’invio in massa di milioni di email.

Ovviamente per fare questo tipo di attività ancora esistono utenti meno esperti che cadono nella truffa senza farsi neanche alcuna domanda… persino clienti che non hanno la webcam leggendo il messaggio non riflettono e rimangono preoccupati, abbiamo ricevuto parecche telefonate di clienti in merito.

Ma l’hacker ha inviato la mail dal mio indirizzo, quindi è entrato…

Uno degli aspetti che turba maggiormente chi riceve questi messaggi è proprio il fatto di vedere come mittente il proprio indirizzo email. Questo però non significa che il delinquente ha avuto accesso al nostro account o possieda la nostra password, semplicemente ha creato il messaggio in modo da “fingere” la presenza del mittente identica al destinatario, cosa fattibile con programmi d’invio spam…

Ecco dunque alcuni consigli su come comportarsi:

Prima di tutto mantenere la calma, il criminale non dispone, in realtà, di alcun filmato che ci ritrae in atteggiamenti intimi né, con tutta probabilità, delle password dei profili social da cui ricavare la lista di nostri amici o parenti;
Non pagare assolutamente alcun riscatto, pagare il riscatto determina quale unico effetto un accanimento nelle richieste estorsive, volte ad ottenere ulteriore denaro;

Proteggere adeguatamente la nostra email ed in generale i nostri account cambiando periodicamente la password, impostando password complesse, non utilizzare mai la stessa password per più profili.

Abilitare, ove possibile, meccanismi di doppia autenticazione “autentificazione a due fattori” che comportano l’immissione di un ulteriore codice di sicurezza oltre la password quasi sempre ricevuto sul nostro telefono cellulare.

Questo tipo di truffa è denifito: Phishing

phishing

E’ una particolare tipologia di truffa realizzata sulla rete Internet attraverso l’inganno degli utenti. Si concretizza principalmente attraverso messaggi di posta elettronica ingannevoli:

Attraverso una e-mail, solo apparentemente proveniente da istituti finanziari (banche o società emittenti di carte di credito) o da siti web che richiedono l’accesso previa registrazione (web-mail, e-commerce ecc.). Il  messaggio invita, riferendo problemi di registrazione o di altra natura,  a fornire i propri riservati dati di accesso al servizio. Solitamente nel messaggio, per rassicurare falsamente l’utente, è indicato un collegamento (link) che rimanda solo apparentemente al sito web dell’istituto di credito o del servizio a cui si è registrati.  In realtà il sito a cui ci si collega è  stato artatamente allestito identico a quello originale. Qualora l’utente inserisca i propri dati riservati, questi saranno nella disponibilità dei criminali.

Con la stessa finalità di carpire dati di accesso a servizi finanziari on-line o altri che richiedono una registrazione, un pericolo più subdolo arriva dall’utilizzo dei virus informatici. Le modalità di infezione sono diverse. La più diffusa è sempre il classico allegato al messaggio di posta elettronica; oltre i file con estensione .exe, i virus si diffondono celati da false fatture, contravvenzioni, avvisi di consegna pacchi, che giungono in formato .doc .pdf . Nel caso si tratti di un  c.d. “financial malware” o di un “trojan banking”, il virus si attiverà per carpire dati finanziari. Altri tipi di virus si attivano allorquando sulla tastiera vengono inseriti “userid e password”,  c.d. “keylogging”, in questo caso i criminali sono in possesso delle chiavi di accesso ai vostri account di posta elettronica o di e-commerce.

Perchè non usare le stesse password?

Truffe Business Email Compromise

Come riconoscere un tentativo di truffa

Nuove Email Truffa Agenzia Entrate

Reballing Catania si occupa di assistenza hardware e software

Reballing Catania è un laboratorio specializzato in Assistenza Tecnica, riparazione Notebook ACER ASUS HP TOSHIBA SONY VAIO DELL SAMSUNG APPLE MSI, riparazione e sostituzione componenti hardware e software per Computer, Notebook, assistenza tecnica per Desktop e PC Computers.
Assistenza Vendita Computer & Notebook si trova a Catania

Il Negozio...

Assistenza computer a catania
foto interni negozio

Assistenza Computer Specializzata

assistenza tecnica a catania
laboratorio

Il laboratorio tecnico assistenza dedicato alla riparazioni di computer e notebook a Catania

Orari Apertura al pubblico

Lunedi09:00–12:30, 16–19
Martedì09:00–12:30, 16–19
Mercoledì09:00–12:30, 16–19
Giovedì09:00–12:30, 16–19
Venerdì09:00–12:30, 16–19
SabatoChiuso
DomenicaChiuso

Per Informazioni, Contatti o Preventivi

Telefono 095 818 89 18
WhatsApp:
345 28 53 429

email: [email protected]

Ci troviamo a Catania – Via Battello n° 5/a

Reballing Catania

Sono un Tecnico informatico con esperienza ultradecennale, l'elettronica sin da piccolo è stata sempre la mia passione e ancora oggi cerco di aggiornarmi costantemente! La mission di Reballing Catania è di offrire le conoscenze e la nostra professionalità acquisita per risolvere qualsiasi problema al tuo Computer, ufficio o studio. Offriamo anche delle guide utili sul nostro sito.